COMUNICAZIONI PER GLI EVENTI AI QUALI "HIERAMATRA" PARTECIPA

Domandiamo cortesemente agli Organizzatori degli Eventi che ci ospitano di inviare i seguenti dati al Servizio Veterinario dell’ASL e al Servizio CITES Territoriale della loro Provincia, poiché sono i Responsabili della data ad avvisare le Autorità riguardo alla presenza di noi Falconieri (e di animali) ospitati durante l'Evento. E’ importante comunicare alle Autorità  la nostra presenza per evitare verbali, disordini e fraintendimenti, soprattutto riguardo alla natura della nostra presenza, con finalità didattica e propagandistica per l'Arte della Falconeria in Italia, priva di vendita di animali al pubblico. Nel caso del volo libero coi rapaci, organizzando un'esibizione completa, occorre avvisare anche la Questura. I recapiti e-mail dell’ASL, della Forestale e della Questura della vostra Provincia sono facilmente reperibili in internet. Ricordiamo inoltre la necessità dei Diritti SIAE per le esibizioni, anch'essi a carico degli Organizzatori. Se preferite ricevere questi modelli via e-mail invece che copiarli qui dal nostro sito, richiedeteli a hieramatra@libero.it, e ve li inviamo privatamente. Autorizziamo gli Organizzatori a modificare quanto segue a loro preferenza e a loro necessità


E-MAIL DI AVVISO ALL'ASL

(da inviare per tutte le tipologie di Eventi ai quali Hieramatra partecipa)

Alla cortese attenzione del (SERVIZIO VETERINARIO ASL della Provincia di .... , O DEL RESPONSABILE .... ),

sono (NOME E COGNOME DEL RESPONSABILE) e ho organizzato un Evento (INDICARE IL NOME E LA TIPOLOGIA DELL’EVENTO) in data (DATA DELL’EVENTO) presso (INDIRIZZO DELL’EVENTO; FORNIRE LE GENERALITA’ DELL’EVENTO, SE NECESSARIO).

Volevo comunicare la presenza di Falconieri professionali al seguito di un gruppo di rapaci vivi che verranno correttamente stabulati ed esposti al nostro Evento, all’incirca nella fascia oraria (DALLE ORE… ALLE ORE… ANCHE SOLO INDICATIVAMENTE). I Falconieri in questione si chiamano Stefano Garlaschelli e Luce Busca, e sono rispettivamente il Presidente dell’Associazione Sportiva Dilettantistica “Hieramatra” e la Titolare dell’Azienda Agricola “Hieramatra”, in qualità di responsabili del Centro di Falconeria situato a Montiglio Monferrato (AT). 

Il senso della loro presenza è impostato prevalentemente sulla didattica e sull’educazione ambientale: sensibilizzare il pubblico alla tutela e al rispetto di questi animali meravigliosi e protetti; valorizzare l’avifauna italiana e spiegare l’importante ruolo dei rapaci nell’ecosistema; offrire al pubblico una didattica interessante sulla biologia e sulle caratteristiche etologiche dei rapaci, su come riconoscerli, sulle abitudini alimentari e sui fattori di migrazione; offrire nozioni di primo soccorso nel caso i visitatori trovino in natura dei rapaci feriti o caduti dal nido, suggerendo quale Centro di Recupero contattare, e intanto come stabularli per aiutarli in attesa della consegna alle autorità competenti; dissuadere le forme di scaramanzia e disinformazione che possono ledere alle specie autoctone, ad esempio dissuadere la distruzione dei nidi dei notturni (nessun animale porta sfortuna) o all’uccisione degli accipitridi incolpati del furto di piccoli animali da reddito; diffondere i concetti dell’Arte della Falconeria intesa come patrimonio dell’umanità e identità culturale italiana, applicabile in un contesto sostenibile ed etico, dove rapace e falconiere convivono in un legame di fiducia e rispetto reciproco; offrire visibilità alla loro Attività professionale e spiegare al pubblico le loro iniziative, grazie ad un banco da loro allestito con materiale informativo e gadget per la raccolta di fondi da devolvere ai loro progetti nell’ambito della Falconeria nazionale.

La giornata si svolge in armonia coi loro animali, e tutti gli esemplari sono addestrati e abituati all'uomo, hanno un carattere mansueto e hanno già lavorato a contatto con il pubblico. Durante l’Evento gli esemplari rimangono sul guanto di cuoio che protegge la mano del Falconiere e rappresenta un appoggio comodo anche per l’animale: in questo modo gli animali non possono essere raggiunti dalle persone a meno che i Falconieri non diano il benestare. Gli animali restano sempre in loro presenza, e non li lasciano mai incustoditi. Non vendono animali durante la giornata: i rapaci partecipanti sono e rimangono di loro proprietà, inoltre loro sono contrari alla vendita di animali nelle manifestazioni, poichè potrebbero suscitare acquisti impulsivi in persone non sufficientemente informate e responsabilizzate riguardo alla corretta detenzione di un rapace, consigliando di frequentare prima un Corso di Falconeria. Garantiscono di seguire ogni procedura possibile per il benessere dei loro animali, verso i quali provano un affetto profondo e cercano di limitare il più possibile le fonti di pericolo e stress, con ogni tipo di accorgimento ed attenzione. Non espongono varietà notturne fotosensibili durante le ore più luminose, e non espongono varietà diurne durante le ore serali; non espongono gli animali su dei ceppi o pertiche, bensì rimangono sul guanto così da poterli controllare e proteggere ad altezza d'uomo, e non all’altezza del suolo. Tutti gli esemplari coi quali partecipano sono nati in cattività, definiti in “Fonte C”, sono tutti provvisti di Marcaggio (Anello chiuso alla zampa) e documento CITES a norma della Legge vigente. Portano appresso i relativi Documenti originali, i Registri di Detenzione di specie animali incluse nell’Allegato A e B del Regolamento CE 338/97 rilasciati dal Servizio CITES Territoriale di Alessandria, e le numerose autorizzazioni Comunali, Regionali, Sanitarie e fiscali che hanno acquisito negli anni; compilano il Documento di trasporto con “Dichiarazione di provenienza e destinazione degli animali” (Mod. IV) e il foglio giallo “Pulito, Lavato e Disinfettato” del mezzo autorizzato per i trasporti di tipo II. 

I Falconieri inoltre posseggono:

  • Il Certificato di idoneità per i Conducenti e i guardiani ai sensi dell'articolo 17 del Reg. (CE) n.1/2005, rilasciato dalla Regione Piemonte, Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Alessandria Dipartimento di Prevenzione - S.O.C. Area "C" Servizio Veterinario ASL AL: CERTIFICATO n° ITT CI 001 AL 0086 (Luce) + CERTIFICATO n° ITT CI 001 AL 0090 (Stefano)
  • L'accertamento di idoneità automezzi trasporto animali vivi: Autorizzazione del Trasportatore CE ITTS001002745, Ragione sociale "Hieramatra"; presso l'A.S.L. AT di Asti - S.O.S.D. Servizio Veterinario Area C // Check-list per la certificazione dei requisiti dei mezzi di trasporto degli animali vertebrati vivi (Tipo 1): Protocollo n° 43108 presso ASL AT - DIP. PREV. Ser.Vet Area C della Regione Piemonte

Tre veterinari da contattare in caso di emergenze sono: il Dr. Peccati, tel. 3389310122 / il Dr. Barlaro, tel. 3334998559 / il Dr. Viale, tel. 3388378976. 

I Falconieri sono disponibili a controlli e ispezioni, e se avete piacere vi aspettano durante lo svolgimento del nostro Evento così da potersi presentare e farvi visionare i rapaci, il mezzo di trasporto e la documentazione. Nel caso voleste contattarli, i loro recapiti sono: 3349858676 (Stefano) e 3280270491 (Luce). Segno inoltre alcune delle loro referenze:

Centro di Falconeria “HIERAMATRA”, Cascina Sarona 1, 14026 Montiglio Monferrato (AT) / A.S.D. Hieramatra - C.F. 92070710055 - Reg.to in Asti N° 2971 - Presidente: Stefano Garlaschelli / Azienda Agricola "Hieramatra" di Luce Busca - P. IVA 01532520051 - Numero REA: AT - 125586 / hieramatra@libero.it * www.hieramatra.it

Vi ringraziamo per la cortese attenzione. 

Cordiali saluti,

(NOME E COGNOME DELL’ORGANIZZATORE + SUO RECAPITO TELEFONICO)


E-MAIL DI AVVISO ALLA FORESTALE

(da inviare per tutte le tipologie di Eventi ai quali Hieramatra partecipa)


Alla cortese attenzione del (SERVIZIO SERVIZIO C.I.T.E.S. TERRITORIALE della Provincia di .... , O DEL RESPONSABILE .... ),

sono (NOME E COGNOME DEL RESPONSABILE) e ho organizzato un Evento (INDICARE IL NOME E LA TIPOLOGIA DELL’EVENTO) in data (DATA DELL’EVENTO) presso (INDIRIZZO DELL’EVENTO; FORNIRE LE GENERALITA’ DELL’EVENTO, SE NECESSARIO).

Volevo comunicare la presenza di Falconieri professionali al seguito di un gruppo di rapaci vivi che verranno correttamente stabulati ed esposti al nostro Evento, all’incirca nella fascia oraria (INDICATIVAMENTE DALLE ORE… ALLE ORE… ANCHE SOLO INDICATIVAMENTE). I Falconieri in questione si chiamano Stefano Garlaschelli e Luce Busca, e sono rispettivamente il Presidente dell’Associazione Sportiva Dilettantistica “Hieramatra” e la Titolare dell’Azienda Agricola “Hieramatra”, in qualità di responsabili del Centro di Falconeria situato a Montiglio Monferrato (AT). 

Il senso della loro presenza è impostato sulla didattica e sull’educazione ambientale: sensibilizzare il pubblico alla tutela e al rispetto di questi animali meravigliosi e protetti; valorizzare l’avifauna italiana e spiegare l’importante ruolo dei rapaci nell’ecosistema; offrire al pubblico una didattica interessante sulla biologia e sulle caratteristiche etologiche dei rapaci, su come riconoscerli, sulle abitudini alimentari e sui fattori di migrazione; offrire nozioni di primo soccorso nel caso i visitatori trovino in natura dei rapaci feriti o caduti dal nido, suggerendo quale Centro di Recupero contattare, e intanto come stabularli per aiutarli in attesa della consegna alle autorità competenti; dissuadere le forme di scaramanzia e disinformazione che possono ledere gravemente alle specie autoctone, ad esempio dissuadere la distruzione dei nidi dei notturni (nessun animale porta sfortuna) o all’uccisione degli accipitridi incolpati del furto di piccoli animali da reddito; diffondere i concetti dell’Arte della Falconeria intesa come patrimonio dell’umanità e identità culturale italiana, applicabile in un contesto sostenibile ed etico, dove rapace e falconiere convivono in un legame di fiducia e rispetto reciproco; offrire visibilità alla loro Attività professionale e spiegare al pubblico le loro iniziative, grazie ad un banco da loro allestito con materiale informativo e gadget per la raccolta di fondi da devolvere ai loro numerosi progetti nell’ambito della Falconeria nazionale.

La giornata si svolge in armonia coi loro animali, e tutti gli esemplari sono addestrati e abituati all'uomo, hanno un carattere mansueto e hanno lavorato molte volte col pubblico. Durante l’Evento gli esemplari rimangono sul guanto di cuoio che protegge la mano del Falconiere e rappresenta un appoggio comodo anche per l’animale: in questo modo gli animali non possono essere raggiunti dalle persone a meno che i Falconieri non diano il benestare. Gli animali restano sempre in loro presenza, e non li lasciano mai incustoditi. Non vendono animali durante la giornata: i rapaci partecipanti sono e rimangono di loro proprietà, inoltre loro sono contrari alla vendita di animali nelle manifestazioni, poichè potrebbero suscitare acquisti impulsivi in persone non sufficientemente informate e responsabilizzate riguardo alla corretta detenzione di un rapace, consigliando di frequentare prima un Corso di Falconeria. Garantiscono di seguire ogni procedura possibile per il benessere dei loro animali, verso i quali provano un affetto profondo e cercano di limitare il più possibile le fonti di pericolo e stress, con ogni tipo di accorgimento ed attenzione. Non espongono varietà notturne fotosensibili durante le ore più luminose, e non espongono varietà diurne durante le ore serali; non espongono gli animali su dei ceppi o pertiche, bensì rimangono sul guanto così da poterli controllare e proteggere ad altezza d'uomo, e non all’altezza del suolo. Tutti gli esemplari coi quali partecipano sono nati in cattività, definiti in “Fonte C”, sono tutti provvisti di Marcaggio (Anello chiuso alla zampa) e documento CITES a norma della Legge vigente. Portano appresso i relativi Documenti originali, i Registri di Detenzione di specie animali incluse nell’Allegato A e B del Regolamento CE 338/97 rilasciati dal Servizio CITES Territoriale di Alessandria, e le numerose autorizzazioni Comunali, Regionali, Sanitarie e fiscali che hanno acquisito negli anni. 

I Falconieri sono disponibili a controlli e ispezioni, e se avete piacere vi aspettano durante lo svolgimento del nostro Evento così da potersi presentare e farvi visionare i rapaci, il marcaggio e la documentazione. Nel caso voleste contattarli, i loro recapiti sono: 3349858676 (Stefano) e 3280270491 (Luce). Segno inoltre alcune delle loro referenze:

Centro di Falconeria “HIERAMATRA”, Cascina Sarona 1, 14026 Montiglio Monferrato (AT) / A.S.D. Hieramatra - C.F. 92070710055 - Reg.to in Asti N° 2971 - Presidente: Stefano Garlaschelli / Azienda Agricola "Hieramatra" di Luce Busca - P. IVA 01532520051 - Numero REA: AT - 125586 / hieramatra@libero.it * www.hieramatra.it 

Vi ringraziamo per la cortese attenzione. 

Cordiali saluti,

(NOME E COGNOME DELL’ORGANIZZATORE + SUO RECAPITO TELEFONICO)


E-MAIL DI AVVISO ALLA QUESTURA

(da inviare solo in caso di esibizione con volo libero dei rapaci)


Alla cortese attenzione della (QUESTURA della Provincia di .... , O DEL RESPONSABILE .... ),

sono (NOME E COGNOME DEL RESPONSABILE) e ho organizzato un Evento (INDICARE IL NOME E LA TIPOLOGIA DELL’EVENTO) in data (DATA DELL’EVENTO) presso (INDIRIZZO DELL’EVENTO; FORNIRE LE GENERALITA’ DELL’EVENTO, SE NECESSARIO).

Volevo comunicare la presenza di Falconieri professionali al seguito di un gruppo di rapaci vivi che verranno correttamente stabulati ed esposti al nostro Evento, all’incirca nella fascia oraria (DALLE ORE… ALLE ORE… ANCHE SOLO INDICATIVAMENTE). I Falconieri in questione si chiamano Stefano Garlaschelli e Luce Busca, e sono rispettivamente il Presidente dell’Associazione Sportiva Dilettantistica “Hieramatra” e la Titolare dell’Azienda Agricola “Hieramatra”, in qualità di responsabili del Centro di Falconeria situato a Montiglio Monferrato (AT). 

Il senso della loro presenza è impostato sulla didattica e sull’educazione ambientale: sensibilizzare il pubblico alla tutela e al rispetto di questi animali meravigliosi e protetti; valorizzare l’avifauna italiana e spiegare l’importante ruolo dei rapaci nell’ecosistema; offrire al pubblico una didattica interessante sulla biologia e sulle caratteristiche etologiche dei rapaci, su come riconoscerli, sulle abitudini alimentari e sui fattori di migrazione; offrire nozioni di primo soccorso nel caso i visitatori trovino in natura dei rapaci feriti o caduti dal nido, suggerendo quale Centro di Recupero contattare, e intanto come stabularli per aiutarli in attesa della consegna alle autorità competenti; dissuadere le forme di scaramanzia e disinformazione che possono ledere gravemente alle specie autoctone, ad esempio dissuadere la distruzione dei nidi dei notturni (nessun animale porta sfortuna) o all’uccisione degli accipitridi incolpati del furto di piccoli animali da reddito; diffondere i concetti dell’Arte della Falconeria intesa come patrimonio dell’umanità e identità culturale italiana, applicabile in un contesto sostenibile ed etico, dove rapace e falconiere convivono in un legame di fiducia e rispetto reciproco; offrire visibilità alla loro Attività professionale e spiegare al pubblico le loro iniziative, grazie ad un banco da loro allestito con materiale informativo e gadget per la raccolta di fondi da devolvere ai loro numerosi progetti nell’ambito della Falconeria nazionale.

La giornata si svolge in armonia coi loro animali, e tutti gli esemplari sono addestrati e abituati all'uomo, hanno un carattere mansueto e hanno lavorato molte volte col pubblico. Durante l’Evento gli esemplari rimangono sul guanto di cuoio che protegge la mano del Falconiere e rappresenta un appoggio comodo anche per l’animale: in questo modo gli animali non possono essere raggiunti dalle persone a meno che i Falconieri non diano il benestare. Gli animali restano sempre in loro presenza, non li lasciano mai incustoditi. Non vendono animali durante la giornata: i rapaci partecipanti sono e rimangono di loro proprietà, inoltre loro sono contrari alla vendita di animali nelle manifestazioni, poichè potrebbero suscitare acquisti impulsivi in persone non sufficientemente informate e responsabilizzate riguardo alla corretta detenzione di un rapace, consigliando di frequentare prima un Corso di Falconeria. Garantiscono di seguire ogni procedura possibile per il benessere dei loro animali, verso i quali provano un affetto profondo e cercano di limitare il più possibile le fonti di pericolo e stress fin dove sia possibile, con ogni tipo di accorgimento ed attenzione. Non espongono varietà notturne fotosensibili durante le ore più luminose, e non espongono varietà diurne durante le ore serali; non espongono gli animali su dei ceppi o pertiche, bensì rimangono sul guanto così da poterli controllare e proteggere ad altezza uomo, e non all’altezza del suolo. Tutti gli esemplari coi quali partecipano sono nati in cattività, definiti in “Fonte C”, sono tutti provvisti di Marcaggio (Anello chiuso alla zampa) e documento CITES a norma della Legge vigente. Portano appresso i relativi Documenti originali, i Registri di Detenzione di specie animali incluse nell’Allegato A e B del Regolamento CE 338/97 rilasciati dal Servizio CITES Territoriale di Alessandria, e le numerose autorizzazioni Comunali, Regionali, Sanitarie e fiscali che hanno acquisito negli anni; compilano il Documento di trasporto con “Dichiarazione di provenienza e destinazione degli animali” (Mod. IV) e il foglio giallo “Pulito, Lavato e Disinfettato” del mezzo autorizzato per i trasporti di tipo II, e sono Custodi e conducenti di animali vivi. 

Volevamo cortesemente comunicare il volo libero di alcuni dei loro rapaci più mansueti, che si verificherà all’incirca nella fascia oraria (DALLE ORE… ALLE ORE… ANCHE SOLO INDICATIVAMENTE). Il volo libero dei rapaci avviene osservando tutte le normative vigenti e nel pieno rispetto degli animali e del pubblico, escludendo tutti i fattori di pericolo. Il Presidente della loro Associazione sportiva (A.S.D. Hieramatra) - Stefano Garlaschelli - ha Licenza di porto di fucile N° 315869-0 e Tesserino per l'esercizio venatorio in tutto il territorio nazionale N° 07197 così da garantire la regolarità del volo libero dei rapaci durante l'esibizione, con diritti SIAE a seguito.

I Falconieri sono disponibili a controlli e ispezioni, e se avete piacere vi aspettano durante lo svolgimento del nostro Evento così da potersi presentare e farvi visionare i loro rapaci e le loro autorizzazioni. Nel caso voleste contattarli, i loro recapiti sono: 3349858676  (Stefano) e 3280270491 (Luce). Segno inoltre alcune delle loro referenze:

Centro di Falconeria “HIERAMATRA”, Cascina Sarona 1, 14026 Montiglio Monferrato (AT) / A.S.D. Hieramatra - C.F. 92070710055 - Reg.to in Asti N° 2971 - Presidente: Stefano Garlaschelli / Azienda Agricola "Hieramatra" di Luce Busca - P. IVA 01532520051 - Numero REA: AT - 125586 / hieramatra@libero.it * www.hieramatra.it 

Vi ringraziamo per la cortese attenzione. 

Cordiali saluti,

(NOME E COGNOME DELL’ORGANIZZATORE + SUO RECAPITO TELEFONICO)